Rinnovo contratti Asl. No alla guerra fra precari e idonei

  Questo contenuto è nella categoria:
  Commenti: Commenti disabilitati su Rinnovo contratti Asl. No alla guerra fra precari e idonei

sanità in puglia

No alla guerra fra precari e idonei. La Fp Cgil Puglia prende posizione in merito all’incontro di ieri fra il dipartimento della salute della regione Puglia e le organizzazioni sindacali, durante il quale si è discussione dei contratti a termine in scadenza nella Asl di Bari. Il tema, è bene ricordarlo, riguarda infermieri, figure professionali e dirigenziali della Asl di Bari ma anche di altre Asl pugliesi. L’orientamento dell’amministrazione regionale è di non prorogare i contratti in scadenza e di utilizzare, fino ad esaurimento, la graduatoria degli idonei della Asl di Bari, in attesa di bandire nuovi concorsi a cui potranno partecipare anche i precari. La Fp Cgil ha espresso un netto parere contrario, difendendo, invece, la scelta di altre Asl pugliesi che hanno deciso di prorogare i contratti in scadenza fino al prossimo gennaio. ‘Bisogna evitare inutili contrapposizioni fra gli idonei in graduatoria e chi già lavora ma ha un contratto in scadenza’, ribadisce Biagio d’Alberto, segretario generale Fp Cgil Puglia. ‘Una guerra di questo genere non giova a nessuno, anche in vista dei prossimi, massicci, pensionamenti che creeranno nuove occasioni per tutti, per gli idonei e per i precari. Invitiamo dunque l’amministrazione regionale a rivedere la posizione assunta. Diversamente, sarà mobilitazione’. 

Il commenti a questo post sono chiusi