Agenzia delle Entrate, 28 marzo assemblea unitaria regionale

  Questo contenuto è nella categoria:
  Commenti: Commenti disabilitati su Agenzia delle Entrate, 28 marzo assemblea unitaria regionale

Agenzia delle Entrate

In preparazione dello sciopero del 2 aprile, indetto dalle Segreterie nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp, UilPa, Confsal e Flp, i lavoratori dell’Agenzia delle Entrate parteciperanno alle iniziative promosse congiuntamente dalle rispettive sigle sindacali.

Mercoledì 28 marzo, dalle 12 alle 14, è in programma, presso la sede della Direzione della Direzione Regionale della Puglia, in via Giovanni Amendola, 201, a Bari, l’assemblea regionale sindacale. Nel corso dell’assemblea, per la Fp Cgil sarà presente Luciano Boldorini, coordinatore nazionale Agenzie Fiscali, che illustrerà le motivazioni riguardanti la vertenza nazionale, che vede coinvolti 30 mila lavoratori dell’Agenzia ai quali non è stato definito né erogato il salario accessorio del 2016 e del 2017. Già lo scorso 18 marzo, lavoratori e sindacati hanno manifestato a Roma, sotto la sede centrale dell’Agenzia delle Entrate, presentando al ministro dell’Economia Giovanni Tria i risultati del contrasto all’evasione fiscale (19 miliardi recuperati per il solo 2016), raggiunti grazie all’impegno dei lavoratori. Il fallito tentativo di conciliazione, tenutosi il 22 marzo per l’immediato sblocco delle somme del salario accessorio, ha inevitabilmente condotto le segreterie nazionali alla dichiarazione di sciopero. I lavoratori contestano inoltre la grave carenza di personale, che colpisce in particolare gli uffici territoriali e, soprattutto, coloro che svolgono attività di front office e di controllo, il cui carico di lavoro, negli ultimi anni, è notevolmente aumentato. In Puglia, inoltre, la situazione è ulteriormente aggravata dall’inadeguatezza e dalla insicurezza di alcune sedi. I lavoratori, il cui numero si riduce ma il cui carico di lavoro aumenta, si vedono negato il salario accessorio, nonostante prestazioni e obiettivi dei dipendenti siano stati adeguatamente raggiunti. I sindacati esprimono pertanto allarme per il progressivo depauperamento delle Agenzia delle Entrate e per lo smantellamento dei servizi da esso erogati, servizi che, anche attraverso il recupero dell’evasione, consentono di drenare risorse verso altri servizi dello stato.

Per tutte queste ragioni, i lavoratori si riuniranno in assemblea mercoledì 28, dalle 12 alle 14, a Bari, in via Giovanni Amendola 201. Nel corso dell’assemblea, saranno inoltre definite ulteriori azioni di lotta non solo per le sacrosante rivendicazioni salariali dei lavoratori ma anche per dare la giusta visibilità mediatica ai servizi resi da questi lavoratori ai cittadini e al territorio. Lo sciopero è indetto per tutta la giornata di martedì 2 aprile.

Il commenti a questo post sono chiusi