Stabilizzazioni sanità, nuove sollecitazioni da Fp Cgil

  Questo contenuto è nella categoria:
  Commenti: Commenti disabilitati su Stabilizzazioni sanità, nuove sollecitazioni da Fp Cgil

Assunzioni Arpa

La Fp Cgil torna a sollecitare la Regione in merito alle assunzioni in sanità e annuncia per la prossima settimana una manifestazione a Bari, sotto gli uffici della Presidenza della Regione Puglia.

‘Mentre in tutte le Regioni si susseguono gli accordi con le organizzazioni sindacali sull’avvio delle procedure di stabilizzazione dei dipendenti della sanità – commenta a riguardo Biagio d’Alberto, segretario generale Fp Cgil Puglia – in Puglia il tempo sembra essersi fermato. Nessuna novità per gli stabilizzandi, nessuna novità per i vincitori di concorso. Tutto è fermo perché la politica è del tutto assente rispetto ai problemi di gestione, così rilevanti per la sanità pugliese. Tutto è affidato al confronto della tecnostruttura regionale della salute con il Ministero della salute e con il Ministero dell’Economia e siamo in attesa del 29 marzo, quando qualche dirigente dell’Economia ci comunicherà se abbiamo fatto bene i ‘compiti’ a casa e se possiamo procedere con le assunzioni’.

Si aspettano infatti indicazioni sulla quantificazione della disponibilità finanziaria, rinveniente dai risparmi della spesa farmaceutica e l’autorizzazione per la copertura economica del tour over. ‘Le cose però non possono funzionare così’, riprende d’Alberto. ‘La politica deve far valere il proprio peso, le proprie ragioni e i propri indirizzi e, concretamente, avviare le procedure che possano tranquillizzare stabilizzandi e vincitori di concorso. La Asl di Lecce, come è noto, grazie ad un confronto proficuo con Cgil, Cisl e Uil, ha cominciato a dare risposte incoraggianti ai lavoratori ma non basta la buona volontà di qualcuno per compensare le responsabilità di altri. Ribadiamo pertanto le nostre richieste: che siano pubblicati gli elenchi dei lavoratori che hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione; che le Asl possano attingere dalle graduatorie di concorso, tenendo conto della residenza dei vincitori; di procedere in continuità, fino alla stabilizzazione, per chi non ha ancora maturato i 36 mesi; concedere nulla osta o aspettativa ai vincitori di concorso che hanno maturato i requisiti di stabilizzazione nella Asl di residenza. Venerdì 30 marzo, in mattinata, la Fp Cgil manifesterà sotto gli uffici della presidenza della Regione Puglia’. 

Il commenti a questo post sono chiusi