Elezioni Rsu, 150 mila lavoratori pugliesi alla urne

  Questo contenuto è nella categoria:
  Commenti: Commenti disabilitati su Elezioni Rsu, 150 mila lavoratori pugliesi alla urne

rsu appello al voto

Circa tre milioni di lavoratori pubblici saranno chiamati al voto la prossima settimana, 150 mila in Puglia. Dal 17 al 19 aprile, infatti, si vota per eleggere le rappresentanze sindacali unitarie. Si tratta della più grande tornata elettorale che riguarda il mondo del lavoro e che si rinnova a distanza di tre anni dalle passate votazioni. I settori coinvolti da questo appuntamento, dopo il processo di accorpamento, sono quelli del comparto delle funzioni centrali, degli enti locali, della sanità pubblica e del mondo della conoscenza. Il voto arriva poco dopo le intese raggiunte per il rinnovo dei contratti in tutti i settori pubblici che hanno interrotto il blocco della contrattazione durato quasi 10 anni e che rimettono in moto, introducendo importanti novità sia sul fronte normativo che salariale, il lavoro nelle pubbliche amministrazioni.
In questi tre anni, la Fp Cgil ha portato avanti la mobilitazione per la cancellazione della legge Brunetta, lo sblocco del turn over e il superamento del precariato. In Puglia, la Fp Cgil è stata al fianco dei dipendenti pubblici in tante delle battaglie a difesa e a tutela del lavoro e dei lavoratori: la lunga vertenza del personale della regione Puglia, le rivendicazioni dei lavoratori dei sanitaservice, impiegati nelle Asl regionali, la mobilitazione per le agenzie regionali, prime fra tutti l’Arpa e l’Autorità di Bacino, le pressanti richieste per i vigili del fuoco, così come la polizia penitenziaria, l’impegno per il personale del Mibact, in servizio nei siti di interesse storico artistico della regione.
«Molto è stato fatto, ma molto ancora resta da fare», commenta a riguardo Biagio d’Alberto, segretario generale della Fp Cgil Puglia. «Ed è per questo che risulta indispensabile partecipare alle elezioni della prossima settimana. Le prossime rappresentanze sindacali, così come previsto dai nuovi contratti, avranno compiti e poteri determinanti. Saranno titolari della contrattazione e dovranno occuparsi di far crescere la retribuzione economica attraverso la contrattazione decentrata, dell’organizzazione del lavoro, della tutela delle condizioni dei lavoratori nei posti di lavoro e di contrattare formazione e crescita professionale. La Fp Cgil garantirà tutto il suo impegno e la sua dedizione al fianco dei lavoratori».
Appuntamento quindi al voto da martedì a giovedì prossimi in tutti i luoghi di lavoro pubblici per l’elezioni delle Rsu del lavoro pubblico.

Il commenti a questo post sono chiusi