Eipli, regolarizzata la retribuzione dei lavoratori. Adesso la delegazione trattante

  Questo contenuto è nella categoria:
  Commenti: Commenti disabilitati su Eipli, regolarizzata la retribuzione dei lavoratori. Adesso la delegazione trattante

eipli
L’Eipli, l’Ente per lo Sviluppo dell’Irrigazione e la trasformazione fondiaria di Puglia, Lucania e Irpinia, ha provveduto alla regolarizzazione delle retribuzioni dei lavoratori. La buona notizia arriva dopo 9 mesi di disagi, 5 mensilità di arretrato maturate, due mobilitazioni e sit in sotto le Prefetture di Bari e Potenza. Proprio la mobilitazione dei lavoratori, che ha visto la Fp Cgil Puglia costantemente al loro fianco, ha permesso di sbloccare la situazione di stallo: l’Eipli alla fine ha concordato con Banca Apulia la proroga del servizio di tesoreria per tutto il 2018, consentendo così di liquidare i salari arretrati nelle more dell’espletamento di una nuova procedura di gara per l’affidamento del servizio, gara andata deserta lo scorso febbraio. In tutti questi mesi di difficoltà, i lavoratori, con spirito di abnegazione, hanno assicurato l’approvvigionamento idrico per uso potabile, irriguo e industriale della Puglia, della Basilicata e dell’Irpinia, garantendo così il buon funzionamento delle aziende agricole e industriali e della quotidianità per i cittadini. La decisione estrema di bloccare le macchine è maturata esclusivamente dall’impossibilità economica di pagare il carburante delle auto con cui raggiungere il proprio posto di lavoro.
Dopo aver superato questo momento difficile, i dipendenti pretendono ora il mantenimento degli impegni assunti nell’ultima delegazione trattante del 28 dicembre 2017: bandi per le progressioni orizzontali e la rimodulazione delle indennità. La firma definitiva del nuovo contratto collettivo nazionale, del 12 febbraio scorso, ha assicurato aumenti retributivi sui tabellari e arretrati dal gennaio 2016, che vanno conteggiati e garantiti anche ai lavoratori dell’Eipli. La Fp Cgil Puglia richiede pertanto una delegazione trattante urgente per definire quanto spetta ai lavoratori.

Il commenti a questo post sono chiusi